Tema e spirito del marzo 2013 di Taiwan LGBT

Fonte immagine: Sito ufficiale dell'Alleanza gay e lesbica di Taiwan 2013

Vedere l'omosessualità 2.0

Commento:

Il tema di quest'anno è "Seeing Homosexuality 2.0 - Confrontarsi con i rifugiati sessuali, lottare per sostenerli". La Rally Alliance ha adottato il tema della prima edizione, "Seeing Homosexuality", per due importanti ragioni.

1. Guardando al decennio della marcia, la comunità sessualmente diversa è ancora soggetta a varie forme di oppressione.


Dal 2003, quando la Marcia gay e lesbica di Taiwan ha lanciato l'appello "Vedere l'omosessualità", le manifestazioni e i temi annuali hanno cercato di creare un dialogo con la comunità e la società, ma guardando indietro a questo decennio, l'oppressione della comunità sessualmente diversa nella società non si è ancora fermata [Appendice I].

2. Affrontare l'"omosessualità" e non permettere che il "gay" unisex oscuri la diversità dell'amore e del sesso.


Il termine "gay" era originariamente usato per riferirsi a persone dello stesso sesso, ma da allora si è evoluto fino a diventare quasi sinonimo di "omosessuale" ed è diventato LGBTQIA.[1]Il termine "LGBTQIA" è un termine generico per le comunità come la comunità LGBTQIA. Tuttavia, il termine unisex "gay", che suona bene, funziona bene ed è facile da pronunciare, oscura anche la visibilità delle relazioni e della sessualità LGBTQIA. Anche se si dice che la società sta diventando più progressista e aperta e che le persone gay sono più visibili nella loro vita, manca la comprensione dei modelli sessuali ed emotivi delle persone gay.[2]La comunità ha ancora una percezione negativa dell'azienda.

La società e la legge taiwanesi proteggono e promuovono solo i valori della "distinzione uomo-donna, della monogamia e dell'amore per tutta la vita", un valore che comprende non solo le richieste di preferenze ed espressioni sessuali, ma anche le richieste di orientamento sessuale e di temperamento di genere. I valori del sesso non matrimoniale, del sesso non riproduttivo, del sesso non a tu per tu, del sesso non alla vaniglia[3]La sessualità è spesso nascosta, oscurata e proibita dalla morale, e non solo non può essere assegnata a nessuna risorsa, discussa o espressa, ma è persino soggetta a oppressione sociale e punizione legale. Quando il sesso si discosta da questo valore, non è conforme all'immaginario soggettivo e alle aspettative della società.
Perché le preferenze, le scelte e le espressioni sessuali di un individuo devono essere conformi alle aspettative della società? Quando non lo fanno, diventano vittime del sistema sociale.

Ci riferiamo collettivamente a questi rifugiati come "rifugiati sessuali". Oltre a dover affrontare pregiudizi pubblici, commenti e osservazioni scortesi, i rifugiati sessuali si vedono negare l'accesso alle risorse perché ignorati dalle politiche nazionali e criminalizzati dai tribunali. Nel migliore dei casi, sono soggetti a frustrazione interpersonale e a un esame da parte dei media, con conseguente perdita del lavoro, sfollamento e fine delle loro vite [Appendice II]. Ogni persona in una comunità sessualmente diversa è un rifugiato sessuale, soggetto a biasimo, oppressione, discriminazione, soppressione di sé e perdita di risorse sulla base della sessualità. E non sono solo le comunità LGBTQIA a essere oppresse perché non soddisfano le aspettative della società, ma anche gli eterosessuali.

I rifugiati sessuali soffrono a causa degli standard di valore punitivi offerti dalla società taiwanese. La società permette a ogni individuo di avere preferenze e decisioni diverse in diversi ambiti, come il cibo, l'abbigliamento, l'occupazione e le amicizie. Mentre la valutazione individuale di questi aspetti non è regolata dalla società, la pluralità di preferenze e decisioni sessuali è regolata dalla legge e dalla società.

Allo stesso modo, nella società taiwanese ci sono molte situazioni in cui le risorse sono distribuite in modo ineguale e ci sono vittime dell'oppressione in ogni direzione. Ad esempio, lo stigma della lebbra, usato per isolare i pazienti e visto alla fine come un ostacolo allo sviluppo; la casa della famiglia Wang a Shilin, demolita nell'ambito di un progetto di rinnovamento urbano; le chiese cattoliche di Tai Po e Nantun a Miaoli, distrutte da mani estranee in nome dello sviluppo; la comunità Huaguang nel villaggio familiare, sacrificata per lo sviluppo economico; gli operai delle fabbriche costretti a sdraiarsi di nuovo a causa delle politiche ondivaghe della Commissione per gli Affari del Lavoro; i casi di sviluppo delle strade Mei Lai Wan e Tan Bei, che sono state costrette a procedere con la costruzione anche se la valutazione dell'impatto ambientale è stata ritirata, a causa di una legge virtuale sul solo sesso che penalizzava sia la prostituzione che la prostituzione. Lo sviluppo delle strade di Meiliwan e Tanbei, che sono state costrette a essere costruite nonostante la VIA fosse stata ritirata. Le leggi e i regolamenti dello Stato e l'opinione pubblica hanno creato oppressione e stigma e, nonostante gli sforzi delle persone per combatterli, sono ancora rifugiate nel sistema sociale.

I rifugiati sessuali, come i rifugiati di tutti gli ambiti della vita, sono sacrificati alla violenza del sistema sociale. Ma poiché tutti abbiamo esperienza di oppressione e discriminazione, possiamo e dobbiamo unire le nostre forze per combattere le strutture violente del sistema sociale.

Il tema dell'11a Marcia Gay e Lesbica 2013, "Vedere l'omosessualità 2.0 - Affrontare i rifugiati sessuali, lottare per il sostegno", mira a unire i rifugiati che sono oppressi dalla violenza del sistema sociale per resistere ad esso. Non solo ci vediamo e ci affrontiamo, ma lottiamo insieme contro l'ingiustizia del sistema sociale, affinché le risorse possano essere distribuite in modo equo e giusto!
Siamo diventati il sostegno e la forza reciproca collegandoci, lottando e sostenendoci a vicenda! (Citazione dal sito web della Taiwan Gay Pride Alliance 2011)

[programma].

Schema I

  • Nel 2003, dopo la prima marcia LGBT "Vedere l'omosessualità", i membri del Consiglio comunale di Taipei hanno proposto in Consiglio che i finanziamenti del settore pubblico non dovrebbero sostenere le attività LGBT.
  • Nel 2005, il Dipartimento della Salute ha inserito gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini e i lavoratori del sesso nell'elenco delle persone non disponibili a donare il sangue.
  • Nel 2006, la quarta marcia gay "Torniamo a casa insieme" è stata osteggiata dai consiglieri comunali e dalle forze conservatrici a causa del tema della famiglia.
  • Nel 2009, la settima marcia gay annuale, "Gay Love is Big", ha visto una marcia anti-gay una settimana prima della marcia.
  • Nel 2010, il Dipartimento dell'Istruzione della città di Taipei ha inviato lettere ufficiali a tutti i Paesi, le scuole superiori e i college, chiedendo alle scuole di impedire agli omosessuali di attirare gli studenti in attività sociali gay sotto la maschera di club.
  • Nel 2011, l'attuazione originaria del programma di educazione all'uguaglianza di genere è stata ritardata dopo che alcune figure religiose si sono opposte in nome dei genitori e in modo oscuro, parlando ma non presentandosi.
  • Nel 2013, i gruppi religiosi conservatori hanno formato una coalizione per opporsi alla promozione del Companionship Bill.

Tabella II

  • Tian Qiyuan è stato privato del diritto all'istruzione perché contagiato dall'AIDS.
  • Ha anche osato andare in bagno durante l'orario scolastico per paura del bullismo e alla fine è morto nel bagno della scuola.
  • Genere trasversale (MTF) presso MH[4]) Al personale è stato chiesto di non indossare abiti femminili, di non andare alla toilette delle donne e sono stati licenziati illegalmente.
  • L'incidente di Trainwreck ha ricevuto una notevole copertura mediatica, lasciando l'opinione pubblica alla ricerca di modi per condannare gli organizzatori anche se non sono riusciti a trovare la legge.
  • La diffusione di testi o immagini erotiche, sia su Internet che nella vita, costituisce una violazione dell'articolo 29 del Codice dei minori e dell'articolo 235 del Codice penale.
  • La pratica del traffico sessuale, anche se consensuale e discreta, è una violazione della buona educazione e dell'articolo 80 della legge sulla sicurezza sociale.

Mappa del tour

10/26(sab) 14:00 Partenza da Taipei City Hall Renai Plaza

2013 Rally LGBT di Taiwan Ri-attestato

Dopo un'attenta riunione e discussione, la Taiwan LGBT Rally Alliance ha deciso di rilasciare la seguente dichiarazione per esprimere la nostra posizione sulle ripercussioni del tema della manifestazione e del contenuto del seminario.

1. L'asse principale della manifestazione: dare voce alla diversità dei rifugiati sessuali

Il tema generale dell'Alleanza Gay e Lesbica di Taiwan per la Marcia (di seguito denominata Marcia) è direttamente incentrato sulla situazione quotidiana della maggior parte delle persone gay e lesbiche: potete presentare il vostro partner a tutti i vostri amici, familiari e colleghi, o chiedere loro di presentarvi un partner? Quando avete bisogno di un intervento chirurgico, se il vostro partner è dello stesso sesso, può firmare un modulo di consenso per voi come membro della famiglia o coniuge? Siete liberi di vivere la vostra vita quotidiana vestiti nel genere e con l'immagine che desiderate? Potete ereditare legalmente il patrimonio dell'altro? Non c'è nulla che siate costretti a nascondere riguardo al "sesso"?

Da queste prospettive, facciamo tutti parte dell'ampia categoria dei "rifugiati sessuali", e anche se la maggior parte di noi non è necessariamente soggetta a persecuzioni immediate e pericolose per la vita come "rifugiati" nel discorso internazionale e dei diritti umani, si spera che la situazione di "rifugiati" che condividiamo a causa della nostra identità sessuale possa essere compresa e affrontata da tutti noi, in modo che tutti noi che dobbiamo nasconderci in diverse sfere della vita, come la famiglia, gli appuntamenti, il lavoro, la politica, ecc. Ci auguriamo che la situazione di "sofferenti", che condividiamo a causa della nostra identità sessuale, possa essere compresa e coinvolta reciprocamente, in modo che tutti noi che dobbiamo nasconderci in famiglia, negli incontri, nel lavoro, in politica e in altri ambiti della vita, o che siamo trattati in modo diverso o addirittura espulsi, possiamo parlare insieme per i nostri diritti in diversi ambiti della nostra vita.

2. Forum dell'Alleanza: presentare la diversità delle persone LGBT

Alla vigilia del raduno di quest'anno, l'Alleanza ha organizzato molti forum e attività sul raduno, di cui tre su larga scala.

1. Illustrare la storia della marcia a Taiwan con la proiezione del film a Fuchu 15: come è nata la marcia all'inizio e quali sono le differenze dall'inizio a oggi.

Lo stesso e le possibili direzioni future

2. discutere l'intero clima sociale nel contesto dell'attuale situazione delle minoranze sessuali, tra cui l'educazione alla sessualità e le vere alleanze amorose, nonché le questioni di genere nell'educazione alla vita.

La situazione delle persone infette straniere a Taiwan, il problema dello screening universale, l'autonomia della sessualità dei giovani nelle scuole

3. i temi sessuali attualmente penalizzati dallo Stato: l'uso di droghe ricreative, i praticanti del BDSM, i lavoratori del sesso, e quelli che hanno suscitato maggiori discussioni e contraccolpi

Si tratta del problema del consumo di droghe a scopo ricreativo.

Dopo la notizia riportata dal giornale, alcuni netizen hanno frainteso il fatto che l'Alleanza per il Rally sostenesse l'uso di droghe ricreative, mentre altri hanno pensato che la questione dell'uso di droghe ricreative e del lavoro sessuale non fosse una priorità. Tuttavia, l'Alleanza desidera sottolineare che nella manifestazione di quest'anno abbiamo presentato un'ampia gamma di questioni: oltre all'uso di droghe ricreative e ai diritti del lavoro sessuale, abbiamo anche introdotto la storia della manifestazione, invitato i lavoratori in prima linea a condividere le loro opinioni sull'educazione di genere e sui problemi dei giovani gay, e abbiamo esplorato come le politiche sull'AIDS influenzino i diritti delle coppie gay. Purtroppo, sembra che in seguito questi argomenti siano stati discussi solo in termini di uso di droghe ricreative, il che può aver portato a fraintendimenti, confusione e in alcuni casi a un contraccolpo da parte di alcuni dei nostri amici, sia per travisamento che per amplificazione. Questo non è certo l'intento originario dell'Alleanza.

La capacità e la posizione dell'Alleanza

L'Alleanza è un'organizzazione volontaria unica, sostenuta da persone o gruppi di diversa estrazione, quindi non ha l'esperienza che molti pensano in termini di risorse umane e qualifiche. Se non ci fosse questa fondamentale libertà di parola e un po' di spazio per la discussione, forse il movimento LGBT sarebbe terribile come alcuni gruppi cristiani conservatori dalla mentalità chiusa che vogliono uccidere i dissidenti.

Negli ultimi due anni, molti genitori e gruppi religiosi si sono mobilitati contro la legge, aggrappandosi a parole emotive come "omosessualità" e "perdita dei valori familiari" ogni volta che ne hanno sentito parlare. Nessuna prova teorica o argomentazione reale ha potuto scuotere le convinzioni di queste persone, così arrabbiate e in preda al panico da non voler più sapere come fosse il mondo e come fosse vivere con persone diverse. Il punto fondamentale della marcia è che rispetta il diritto di esprimersi su tutti i temi e fornisce un'arena a una minoranza pluralista per far sentire la propria voce.

4. fornire uno spazio per le voci e le discussioni su vari temi

Qualcuno potrebbe chiedersi perché la Rally Alliance debba affrontare un tema così controverso. In realtà, la storia della marcia LGBT a Taiwan negli ultimi dieci anni ha sempre fornito una piattaforma per dare voce e comunicare questioni controverse che normalmente non vengono discusse, proprio come quando si è verificato l'incidente del Nongan Party, la linea diretta di consultazione LGBT e l'Associazione per i diritti umani di genere, che erano coinvolte nella preparazione della marcia, hanno entrambe preso una posizione rilevante.

Prendiamo ad esempio Tai Bing (2012 Rainbow Ambassador): Tai Bing è un artista che è sempre stato uno sponsor entusiasta e incondizionato delle esibizioni sul palco dell'Alleanza. Ha anche fornito molte buone battute per far scatenare la folla. (Si rimanda all'articolo commemorativo scritto nel 2011 dal capo chiamante del raduno, Ah Chieh, in occasione della morte di Tai Bing: "L'amore e la vergogna di una diva in costume") Il movimento gay si è gradualmente sviluppato nel contesto della libertà e dell'uguaglianza, e crediamo che alcune questioni relative alla comunità gay, anche se controverse, debbano essere rispettate e date loro voce.

5. Tutti sono invitati a portare i propri problemi alla marcia.

Tutti sogniamo la felicità e la perseguiamo a livello pratico. Ci auguriamo che nella nostra campagna per i diritti LGBTQ possiamo vedere le differenze tra noi ed essere tolleranti nei confronti di questioni diverse, più comprensivi e meno giudicanti. Mi vengono in mente le parole della mia compagna, la signora Kyo Hiroshi Betty (responsabile del team culturale e pubblicitario dei raduni del 2011 e ambasciatrice dell'arcobaleno nel 2012): "Oggi facciamo coming out perché facciamo coming out con i nostri problemi. Non voglio essere solo una persona sciocca, sciocca, sciocca che aspetta di essere approvata. Si possono rifiutare le C e avere paura delle donne, ma non si può negare che io sia nel movimento e persino in prima linea contro la discriminazione e la violenza con la mia carne. Forse, con umiltà, possiamo stare al nostro posto nella ricerca della felicità davanti a noi, vedendo le differenze e tollerandoci a vicenda. O forse, prima di affrettarci a rimproverarci a vicenda, possiamo mettere in luce altre situazioni per farle vedere all'altro, per poi rimanere fermi sulle nostre gambe e lavorare sulle nostre preoccupazioni, e forse un futuro comune non è così lontano.

Gruppi turistici

RossoTaiwan Gay and Lesbian Advice Line Association, Taiwan Gay and Lesbian Advice Line Association Southern Office, Rainbow Flag, Shishu University Sexuality Club & Shishu University Humanities Society, Chung Hsing University Gender Culture Research Society, T&G Lazi Community, Taiwan Medical Students Association Sexual Health Promotion Department, Promisers Christian Action League, LEZS Magazine/Women's Country Party, M cubic, Taiwan Lesbian and Gay Lesbian Association, Taiwan Centro di servizio della comunità lesbica e gay di Taiwan-GisneyLand Red House, Distretto Nord Centro di servizio per gay e lesbiche-GisneyLand Windy City House, KQF e KSCRC
ArancioneTaiwan Alliance for the Advancement of Couples' Rights, National Taipei University, YOKE, NTU Longda Society, Gay Teachers' Alliance, Macau Gender Education Association, Cellophane Team - Walking for the Possibility of Love, Cult Organization [Cruel Children], Bear Society, National Tung Wah University "Tung Wah Tong is Gender", Taipei University Flipping Wall Society, Tamkai Youth Front, Tamkang Five Tiger Gang Society, Taiwan Base Association, Taiwan Association of Societies, Associazione luterana, Brigata per la cura dei pasticcini, Associazione degli studenti laureati dell'Università di Taiwan, Società per l'abuso delle corde di cuoio, Società gay dei pesci volanti, Università Shih Hsin, Associazione per l'educazione all'uguaglianza di genere di Taiwan, Società di ricerca sulla cultura gay dell'Università normale di Kaohsiung, Gayhere, Società amica del genere dell'Università Feng Chia - Associazione di genere del Collegio di Taichung, Raduno gay e lesbiche di Taichung per non udenti.
GialloGathering Press, Luodong High School Concentric Circle, Kewpit under the Moon, Taoyuan T.POWER, Straight Goes the Difficult People, MR. Straight, TABOO, Seed Society della National Chengchi University, Blackwater Gap della Fu Jen Catholic University, 7th Grade Lesbian and Gay School, Rainbow Pindao della South China University, Tianqing Gender Studies Society della Jinan University, Law and Justice I della National Taiwan University, Taichung Esler Fellowship, Rainbow Gender Society dell'Asia University - Taichung College Gender Association, Fulajia della National Taiwan University of Science and Technology - Taichung College Gender Association, Heterosexual Dreaming Society della Ching-Yi University - Taichung University of Science and Technology; Rainbow Microbrebrewing Circle della National Taiwan University. Università di Scienze e Tecnologie di Taichung; Rainbow Microbrew Club - Università di Scienze e Tecnologie di Taichung; Tokyo Rainbow Week  
VerdeTongguang Gay and Lesbian Presbyterian Church, Top Model Group, Rainbow Volunteer Group, Fu Jen Catholic University, Chinese Culture University, Google, Gongjing Pass, Keen's House, Political Science University, Lu Renjia Gay and Lesbian Cultural Research Society, Shih Hsin University, Institute of Gender Studies, "I read the consultation, I support the gays", South Wind One Together II, Gender Equality Education Issues Counseling Group Teachers, Tsinghua University Humanities and Social Sciences College, CWI Taiwan, Fu Jen Catholic University Student Association, Gay Parents Love Association, Southern Tent Gay Christian Fellowship, Two Worlds, Taiwan Women's Studies Association, Royal Family, Dance Spirit Aboriginal Dance Group, Hong Kong Christian Institute, Sexuality Theology Society, Taiwan University Social Work Department Society Academic Division, Chung Leong Church, TKC, Taiwan Women's Studies Association Chiesa del Signore, Chiesa musicale congregazionale, Chiesa presbiteriana di TKC, Associazione giovanile, Studi femminili NTU, Società del Dipartimento di Sociologia dell'Università Nazionale Chengchi
BluNTU GayChat, GLAM Asia, Società di Ricerca sul Genere dell'Università Tsinghua, M-Group, Gruppo di Consulenza dell'Università Huafan, Tamkang Gang dell'Università Tamkang, Nanren Wo, YZU Rainbow, V R Malese, Chicken Woman Little YG, Istituto di Ricerca sul Genere dell'Università di Kaohsiung, Jiaocheng Tribal Ge BLG, Giallo Blu Viola, MONEY Hat RICH IN MY MIND, Concentric Square Taipei Ki-Chan
ViolaNational Dong Hwa University RainbowKid Companion Society, Gay Love I Will, LGBTaipei, Kaohsiung Gay and Lesbian Rally Alliance, Good Board Eating Habits Equality Alliance, Xiongdu Creative Shabu Shabu, Cheng Kung University TO.La Cool, National Taiwan Ocean University Ocean Cool, Ming Chuan University Department of Counseling and Business Psychology Sexual Psychology Program, Publishers for Gay People, National Taiwan Normal University Humanities Society, University News Service, High School Students Sindacato delle uniformi, Associazione studentesca dell'Università nazionale di Taiwan, Libreria di base, Assemblea rappresentativa degli studenti dell'Università di Taiwan, Alleanza lesbica e gay cinese, Attacco dei guerrieri di Wenhao, Associazione di lavoro sociale della scuola di Taiwan, Associazione per i diritti della famiglia LGBTQ di Taiwan, Società bidirezionale Zhi Li, Centro LGBTQ di Pechino, Fondazione per la nuova conoscenza delle donne, Società della foresta nera di Chung Hsing, Società per la ricerca di genere dell'Università di Chung Yuan, Circolo Da Ye Da, Stampa ideologica dell'NTU, Il Matto

Donazioni e sponsorizzazioni

Catalogo delle donazioni:

Ming Fat e Jacker1200 
Cheng Shih10,000
Xu Yipeng100,000
Gruppo di preparazione alla Gay Night6651
Eddie @Hong Kong40000
Anonimo11,665
Hu Minhua1600
Lydia Wong1600
McMAI_BEAR300
Ah Fong1000
CHUNG Kwan-chu1600
Lui Yuk Yin1600
JND1600
Borato Culturale e Creativo200

Modulo di richiesta di sponsorizzazione:

LUSSO 
Produzione HX
ANIKI 
Pizza Alleycat's
PAR.T Patlala Fashion Club
Corsetto T-STUDIO
GFSD Boutique vivente con strass scintillanti
Pollo all'acqua salata in via Liaoning, distretto orientale
Nome Bik Medical Beauty
LEZS
caffè h*OURS
Il modo in cui
Saloon Sycamore
GUY-SHOP
TENGA Agente totale
Stella G
Libreria Basic

Forum pre-tour 2013 - Rifugiati sessuali nazionali - Rivendicare un futuro rispettoso delle differenze di genere

29 settembre YWCA 401
Facilitatore: Chi Wai (responsabile del lavoro sociale, LGBTQIA)
Relatori: Fan Shun-Yuan (Case Manager, Taiwan AIDS Care Association) Yeh Jia-Yu (Assistente sociale, Taiwan AIDS Rights Association) Hu Min-Hua (Capo consulente, Luodong High School/Segretario esecutivo, Life Education Center, Ministero dell'Educazione) Wang Li-Jing (Dipartimento di Educazione, Pingtung University of Education/Associazione per l'Educazione all'Uguaglianza di Genere di Taiwan) Lu Chang-Hsien (Ex consulente/ora singolo libero professionista) Ex consulente/ora assistente alla libertà singola)

Pensavamo che fosse arrivata una società gender-friendly, ma in realtà, dall'inserimento dell'educazione gay nei programmi scolastici al blocco della legge sulla diversità di coppia, la discriminazione quotidiana contro la comunità gay è stata ripetutamente evidenziata e persino accompagnata dalla complicità della politica statale. Mentre la comunità "gay" può marciare con orgoglio, c'è un gruppo di "rifugiati sessuali" che non può andarsene e nemmeno crescere a causa della violenza del sistema statale, e che non riesce a vedere il proprio futuro:

  • Una politica di screening completa che non lasci indietro nessuno è una risorsa medica o un vampiro della salute pubblica?
  • Il rapimento di gay minorenni da parte di gay più anziani è un fatto di cronaca o una leggenda metropolitana?
  • Perché Taiwan continua a espellere persone infette straniere e a sottoporre a controlli i colletti blu dei lavoratori immigrati in un paese che si suppone civile?
  • Il programma di educazione gay è sospeso, la Coalizione del Vero Amore si avvicina, dove va a finire l'educazione di genere?
  • Come può l'etica familiare nell'educazione alla vita, sostenuta da credenze religiose, sostenere uno spazio favorevole al genere?
  • Quando l'educazione alla parità di genere nelle scuole si riduce alle molestie sessuali e alla prevenzione delle aggressioni sessuali, e le dispute emotive dei giovani vengono sempre denunciate come aggressioni sessuali, dov'è l'autonomia della sessualità dei bambini?

Situazioni erotiche X Educazione gay/alla vita X Erotismo adolescenziale. Come capire le tre questioni che hanno inciampato e sbagliato nella nostra politica nazionale? Come possiamo agire?

2013 Pre-Tour Forum - Chi sta guardando i rifugiati sessuali - Scene di desiderio nel bondage sessuale

13 ottobre NTU Alumni House
Partecipano: Chung Kwan-chu (membro dello staff dell'Associazione), Little D (membro del gruppo per l'abuso delle corde di cuoio), Chan Pak-ho (volontario dell'unità per i diritti sessuali della Gay and Lesbian Advice Line).

Abstract .

Dopo anni di discussioni sociali, lo stigma e la discriminazione nei confronti del lavoro sessuale hanno iniziato ad allentarsi e si è cominciato a esplorare la necessità di legalizzare, ma questa legalizzazione è stata una "legalizzazione a distanza". Il governo ha discusso la necessità di legalizzare il lavoro sessuale, ma la legalizzazione è "legale a distanza".

Secondo Chung, i lavoratori del sesso si trovano ad affrontare una situazione simile a quella dei gay. Alcune persone affermano di rispettare e non discriminare i gay, ma i loro figli non possono essere gay. L'autrice ritiene che in passato il commercio sessuale abbia ottenuto una sorta di tacita approvazione da parte dell'opinione pubblica e del governo, ma che il lavoro sessuale non sia mai stato normalizzato dalle persone che le circondano.


(Citato dal sito web dell'Alleanza gay e lesbica di Taiwan)

it_ITItaliano